La Regione Lazio si è impegnata con 10 milioni di euro in una iniziativa volta a favorire la permanenza dei turisti e per rendere più competitiva il Lazio in Italia.

La misura si chiama “Più notti, più sogni” ed è stata presentata nella Camera di Commercio di Roma – Sala del Tempio di Adriano. L’iniziativa è stata presentata dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, l’Assessore regionale al Turismo, Enti Locali, Sicurezza Urbana, Polizia Locale e Semplificazione Amministrativa, Valentina Corrado, Lorenzo Tagliavanti, Presidente della Camera di Commercio di Roma e i rappresentanti di Cna Turismo, di Unindustria, Convention Bureau, Confesercenti e Federalberghi.

I 10 milioni di euro saranno stanziati, oltre che nella Capitale, anche nelle province di Frosinone, Rieti, Viterbo e Latina e valorizzando altre destinazioni di interesse culturale presenti nella Regione Lazio

Cosa è l’iniziativa “Più notti, più sogni” Il meccanismo previsto dall’iniziativa “Più notti, più sogni” si basa essenzialmente su due formule: la prima prevede un 3+1 con una notte aggiuntiva che viene finanziata direttamente dalla Regione qualora ci fossero almeno 3 notti consecutive nella medesima struttura; la seconda formula, invece, prevede due notti aggiuntive dopo almeno 5 notti nella stessa struttura. In entrambi i casi, le notti aggiuntive saranno finanziate direttamente alla Regione e pagate alla struttura ricettiva.

Il meccanismo previsto dall’iniziativa “Più notti, più sogni” si basa essenzialmente su due formule: la prima prevede un 3+1 con una notte aggiuntiva che viene finanziata direttamente dalla Regione qualora ci fossero almeno 3 notti consecutive nella medesima struttura; la seconda formula, invece, prevede due notti aggiuntive dopo almeno 5 notti nella stessa struttura. In entrambi i casi, le notti aggiuntive saranno finanziate direttamente alla Regione e pagate alla struttura ricettiva.

La procedura di “Più notti, più sogni”

Dopo che la misura sarà approvata dalla Giunta, le strutture avranno modo di poter aderire all’iniziativa che verrà pubblicata. Successivamente, le strutture ricettive che sono state accettate saranno disponibili sul sito http://VisitLazio.com.

In linea generale, le strutture interessate sono strutture alberghiere o extra alberghiere presenti nel territorio regionale che devono prevedere criteri di legalità e regolarità esplicitati nell’avviso per manifestazione di interesse.

Come funziona per i turisti? Come detto, le strutture disponibili saranno su VisitLazio.com e avranno modo di usufruire dell’iniziativa a partire dai primi di giorni di luglio e considerando il limite di 10 milioni stanziati.

L’obiettivo della misura messa in campo dalla Regione Lazio è quello di dare respiro ad un settore, quello del turismo, che è stato uno dei più colpiti dalla pandemia di Coronavirus e che ha un impatto consistente sul Pil di tutta Italia.

La Regione Lazio è anche in procinto di garantire la fruizione di alcuni luoghi importanti dal punto di vista turistico con particolare attenzione alla fascia dei più giovani. Infatti, chi sarà in possesso di Lazio Youth Card avrà modo di viaggiare in maniera completamente gratuita sui mezzi Cotral e sui treni regionali per un periodo di tempo di 30 giorni dal momento in cui il servizio viene attivato.

La misura si pone l’obiettivo di spingere i turisti provenienti dalle altre zone dell’Italia e da tutto il mondo a visitare il Lazio e le sue bellezze.

https://www.regione.lazio.it/rl_main/?vw=newsDettaglio&id=6208

 

Siete pronti? Costruiamo il futuro della tua attività e realizziamo in Italia e all’estero piani di sviluppo e riconversione di immobili in strutture dedicate all’Hospitality https://ideaccommodation.com/properties-placement/

 

Siamo sempre disponibili!

Per avere maggiori informazioni o per studiare insieme un piano personalizzato, compila il form qui di seguito, senza impegno, e ti ricontatteremo entro 24 ore!

Contattaci per organizzare una call per scoprire tutti i vantaggi!

Inviaci email

Questo modulo di contatto è disattivato perché l’utente ha rifiutato di accettare il servizio Google reCaptcha, necessario per convalidare i messaggi inviati dal modulo.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *